I sentieri della Foresta Umbra


Dopo un buon pranzo in Trattoria, non c’è niente di meglio di una bella passeggiata.
Nella Foresta Umbra esistono quindici sentieri realizzati dalla Forestale.
Sono a fondo naturale e sono tracciati negli angoli più belli e suggestivi della Foresta Umbra.
All’imbocco dei sentieri è riportato il nome della località di partenza, quello di arrivo e il tempo medio di percorrenza di andata e ritorno (molto dipende dall’andatura tenuta).

Al Centro Informazioni della Foresta troverete una comoda cartina con tutti i sentieri.

1. Baracconi – Caritate

Dalla trattoria (m791) alla caserma Caritate (m272) si attraversa, parte su pista forestale e parte su sentiero, il cuore della Foresta Umbra, con due brevi deviazioni per la grava di Malanotte e per il pozzo Lombardo.
Si entra prima nella faggeta pura per poi passare al bosco misto a cerro e a ciclamini, gigli e orchidee. Nell’ultima parte del sentiero esistono radure in cui vegetano bellissimi esemplari di rovo, e se è la stagione giusta sono pieni di more.
Tempo di percorrenza: 3 ore.
Buona passeggiata.

2. Baracconi – Grava di Monte Ceraso

Sentiero in sensibile discesa, che parte dai circa 800 mt della Trattoria Foresta Umbra.
Il tracciato delimita una delle più belle faggete del parco, il bosco sperimentale Pavari, istituito nel 1954 per studiare l’evolusione naturale di questa importante specie arborea: qui, tra questi giganti, trovano rifugio il capriolo garganico, il picchio dorso bianco, il gatto selvatico.
Tempo di percorrenza: 1 ora e trenta.

3. Baracconi – Murgia

Percorso assai facile, che si snoda nel nucleo della Foresta Umbra, portando da quota 800m a circa 776m.
Partendo dalla trattoria si scende nella zona del laghetto. In questa zona esiste una piccola ma rigogliosa stazione dell’Orchidea Cefalantera. Si costeggia poi il vivaio e il recinto dei Daini e Mufloni, quindi si fiancheggia l’area della Riserva Faloscone in cui vivono tassi millenari. Solo nei pressi della Caserma Murgia si devono effettuare alcuni saliscendi che richiedono un minimo d’impegno fisico.

 

4. Baracconi – Lago d’Otri

Dalla trattoria si scende al Cutino d’Umbra, circa 100 mt. Dal laghetto si prosegue per l’ex Caserma Murgia. Il percorso si sviluppa in una faggeta maestosa, senza perticolari dislivelli.
La caratteristica di questo percorso è dato dalla presenza di tassi millenari che non hanno uguali in tutto il parco.
L’ex Caserma Murgia è detta anche dell’Annusola (da “origliare”) perchè è situata in un punto straordinario, dove è possibile ascoltare ogni sospiro della Foresta.
Continuando verso il lago d’Otri si attraversa una foresta mista di carpini, orniello, sorbo ed agrifogli.
Dal lago d’Otri si può prendere una strada forestale per tornare più agevolmente al Villaggio d’Umbra.

5. Caritate – Ginestra inferiore

Dalla ex Caserma Caritate (m 272 slm), superata la strada asfaltata che collega la Foresta Umbra al mare, si avanza prima in un bosco misto di querce e olmi e poi, dopo il Pizzo Lorenzo (m 306 slm), si sale al bosco ceduo costeggiando la riva destra del torrente Macchio fino alla caserma forestale Ginestra inferiore (m 427 slm).